Crea sito

Estate con… Babalibri

print
Logo Babalibri

Su Libermanet abbiamo già scritto in passato di Superbaba, la collana di Babalibri diretta da Cristina Brambilla dedicata alle prime letture.

Da poco sono usciti due nuovi titoli che vi presentiamo come proposte per l’estate della casa editrice milanese, nata alla fine del 1999 in coedizione con la francese l’École des loisirs, specializzata in letteratura per l’infanzia. Si tratta di Il colibrì che salvò l’Amazzonia e L’albero dei desideri (età di lettura dai 6 anni).

Entrambi i testi sono scritti in stampatello maiuscolo. Una caratteristica che li rende strumenti utili durante le vacanze estive per far esercitare nella lettura chi ha da poco terminato il primo anno della scuola primaria o chi si appresta a frequentarlo a settembre e già comincia a leggere in autonomia.

IL COLIBRÌ CHE SALVÒ L’AMAZZONIA

Il colibrì che salvò l'AmazzoniaIspirato a una leggenda dei nativi americani, Il colibri che salvò l’Amazzonia di Gwendoline Raisson è un libro che nella sua immediatezza permette ai più piccoli di confrontarsi su temi quali l’ecologia, l’ambiente, il coraggio, la generosità.

Ognuno di noi può fare qualcosa per il pianeta e stimolare gli altri a fare lo stesso. Lo racconta bene la storia di questo colibrì che si trova a salvare la foresta amazzonica dall’incendio che rischia di distruggerla.

Un giorno una strana colonna di fumo nero si leva improvvisamente all’orizzonte dell’immensa foresta. Nessun animale sembra preoccuparsene. Nessuno tranne il colibrì, che dalla cima di un grande albero osserva il cielo amazzonico con aria inquieta. Anche se ormai fa sempre più caldo, l’odore acre del fumo ha invaso tutto e gli occhi cominciano a bruciare gli altri abitanti della foresta non vogliono ascoltare il suo segnale d’allarme.

Al colibrì non resta che volare fino al fiume, raccogliere con il becco un po’ d’acqua e lasciare cadere qualche goccia sulle fiamme. Volo dopo volo. Goccia dopo goccia.

Tu sei matto, colibrì! Non riuscirai mai a spegnere il fuoco con qualche goccia d’acqua!

lo prende in giro l’armadillo.

L’esempio del colibrì, il più piccolo degli animali dell’Amazzonia, riesce a dimostrare agli altri che anche le imprese più difficili possono realizzarsi se si hanno coraggio e forza di volontà. A loro non resta che riflettere.

Tutti gli animali dell’Amazzonia seguono l’esempio del colibrì: s’impegnano, lottano, sudano.
Le gocce d’acqua, moltiplicate per migliaia e migliaia, diventano un acquazzone.
Il fuoco comincia a diminuire.

Tutto è più semplice se ognuno fa la propria parte, anche spegnere un incendio. Fermate insieme le fiamme, agli animali non resta che restare uniti per mettersi a grattare, scavare, spingere, tirare, rivoltare, annaffiare il terreno e… aspettare che ricresca la foresta.

Un giorno, quando il primo albero spunterà dalle ceneri e la foresta comincerà a rinascere, c’è da scommettere che gli animali dell’Amazzonia danzeranno tutti insieme per festeggiare l’evento

E sarà una gioia immensa di cui ognuno avrà la sua parte.

Gwendoline Raisson (testi) – Vincent Pianina (illustrazioni)
Il colibrì che salvò l’Amazzonia

Babalibri, 2020
pp. 56, 7.50 euro

L’ALBERO DEI DESIDERI

L'albero dei desideriImmaginate un albero. Un bell’albero dalla folta chioma rossa e dai tanti rami. Non un albero qualunque però. Un albero dei desideri, come quello che trovano Mathieu, Paul, Imane e Béatrice nel libro di Julien Baer.

Immaginate di trovarvi lì sotto. All’improvviso vi scappa un «vorrei una cioccolata» e magicamente il vostro desiderio di realizza. Una bella tavoletta di cioccolato compare su un ramo.
Chissà se chiedendo un cellulare nuovo accadrebbe la stessa cosa. Sì? Ma allora è proprio un albero a cui si può chiedere tutto… o quasi! Perché, come dice il proverbio, «chi troppo vuole nulla stringe»: ed è questa la morale della storia.

Un libro che indirettamente parla ai bambini e alle bambine di consumismo e cerca di spezzare la logica del «desidera», «chiedi», «ottieni».

Le illustrazioni, in gran parte realizzate con la tecnica dell’acquerello, sono di Charles Berberian, autore francese di origine armena premiato con il premio “Inkpot Award” e il “Gran Premio della città di Angoulême”.

Julien Baer (testi) – Charles Berberian (illustrazioni)
L’albero dei desideri

Babalibri, 2020
pp. 40, 7 euro

Marika Frontino

Author: Marika Frontino

Giornalista, autrice del libro "Professione: inviate di guerra", è stata capo redattrice della rivista ".eco, l'educazione sostenibile". È laureata in Scienze della comunicazione e specializzata in Comunicazione multimediale e di massa con una tesi in Teorie e tecniche del linguaggio giornalistico.

Share This Post On
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook