Viaggio nella storia romana attraverso i grandi autori

Stampa
Viaggio nella storia romana attraverso i grandi autoriParlando degli antichi Romani e del loro vasto impero il pensiero va subito alle grande conquiste del loro esercito, alle opere di ingegneria, al diritto, all’oratoria, alla politica. Più raramente si pensa alla storiografia ed è un vero peccato perché per comprendere fino in fondo il popolo e le istituzioni romane, la conoscenza di chi ha scritto la storia di Roma è imprescindibile.

Molto più che adesso nella civiltà romana non c’era una netta separazione tra politica ed élite intellettuale, anzi spesso i due ruoli si confondevano nello stesso personaggio. La memoria storica non era un racconto obiettivo e distante di ciò che era successo prima: tra il passato e il presente non c’era un muro ma un velo sottile.

Per il cittadino romano – si legge in quarta di copertina – il passato definisce l’identità e l’appartenenza. Giustifica gli equilibri politici e gli assetti sociali, costruisce un codice di valori di riferimento condivisi”. Il ruolo dello storico pertanto risulta fondamentale nella costruzione della politica del presente.

Introduzione alla storiografia romana è quindi un volume importante per coloro che vogliono capire la civiltà romana attraverso il racconto della storia, scritta dai Romani stessi. Nel libro troviamo i più importanti autori: Tacito, Cicerone, Cesare, Tito Livio, Svetonio e molti altri. Il volume infatti abbraccia una arco di tempo considerevole: dagli albori della civiltà romana fino al V secolo dopo Cristo. Il suo obiettivo è quello di “invitare a leggere la produzione storiografica romana sia come espressione politica, sia come manifestazione letteraria o, più in generale, culturale di una civiltà che, acquisita l’esperienza della ricerca -historia greca, seppe elaborare soluzioni narrative proprie, sperimentare generi e opzioni espressive originali, divenire un momento imprescindibile delle vicende di Roma antica e della sua storia evenemenziale e letteraria”.

Il libro è scritto a quattro mani: Massimo Manca, professore di Lingua e Letteratura Latina all’Università egli Studi di Torino e Francesca Rohr Vio, docente di Storia romana all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

M. Manca – F. Rohr Vio, Introduzione alla storiografia romana
Carocci, 2019
pp. 325, euro 29

Pubblicato da Romina Anardo

Giornalista, storica e mamma con la passione della politica internazionale

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Instagram