Stampa
In attesa della 17a edizione di Fa’ la cosa giusta!, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili promossa da Terre di mezzo vi presentiamo due proposte dell’editrice milanese adatte alle fasce di età 3-5 e 5-7 anni.

La prima è La villa delle meraviglie di Cléa Dieudonné. La seconda? Pronti, via! di Julie Morstad.


Flora e “La villa delle meraviglie”

La villa delle meraviglie

La villa delle meraviglie mostra la sua originalità già dal formato. Le pagine sono affiancate e devono essere aperte contemporaneamente, come se ci trovassimo di fronte a due libri giustapposti.
L’effetto? È come se aprissimo tante porte che nascondono scenari che ci conducono allo sviluppo della storia. Piegando all’indietro la copertina di cartone rigido, poi, otteniamo un supporto per sostenere il libro verticalmente.

Protagonista è Flora, costretta dalla mamma a trascorrere tutta l’estate dalla zia Violetta, una parente mai vista prima. La voglia di trasferirsi è pari a zero. Riuscirà la bambina a cambiare idea una volta che avrà incontrato la zia e visto la meravigliosa – ma a prima vista austera – villa in cui abita?

La villa delle meraviglie
All’ingresso della casa Flora, come chi legge, è travolta da un turbinio di colori e da un brulicare di persone e oggetti. Il suo arrivo coincide con i festeggiamenti del carnevale estivo e intorno a lei una folla gioiosa e variopinta attende in maschera, nel caos più assoluto, che inizino i balli.
Un «benvenute!» gridato in coro accoglie lei e la mamma. 

In quel caos la bambina si ritrova sola, tra le mani un costume da scoiattolo da indossare (regalo della zia). All’improvviso la porta della sala da ballo si apre. La festa ha inizio. Sarà un piccolo incidente durante il banchetto a condurre Flora a esplorare stanza dopo stanza la meravigliosa abitazione della zia. Prima per fare un bagno e poi…

Affinate la vista!

Ovviamente non vi sveliamo il resto, altrimenti che gusto c’è a leggere il libro. Uno spunto, però, ve lo diamo. Non pensiate che tutto termini con la fine del racconto delle avventure di Flora.
Un consiglio? Affinate la vista! Mentre si legge La villa delle meraviglie si devono cercare nelle dettagliatissime e affollate illustrazioni di Dieudonné tanti personaggi e oggetti citati nella storia.
Il divertimento per i più piccoli è assicurato e il gioco prosegue anche sulla quarta di copertina.

Cléa Dieudonné
La villa delle meraviglie
Terre di mezzo, 2019
pp. 48, 20 euro

Con “Pronti, via!” ogni giorno è diverso

Pronti, via!

È ora di alzarsi!

afferma una voce fuori campo.
Giusto il tempo di godersi ancora un po’ il calduccio della coperta, di stiracchiare gambe e braccia e… inizia un nuovo giorno.

La giornata di ognuno di noi è fatta di tantissime scelte. A cominciare dalla colazione. Scelgo pane e marmellata o yogurt e cereali? No, forse sono meglio dei pancake con frutti di bosco e un buon succo di frutta.
Non parliamo dell’abbigliamento.

Che cosa mi metto oggi?

Un elegante vestito per le feste o jeans e maglietta a righe? Certo che prima di concentrarsi sull’abbigliamento sarebbe meglio pensare a dove andare. Al museo? In giardino? A fare una passeggiata nel bosco?

È un attimo. Poi, repentinamente, nella scrittura di Julie Morstad  l’”Io” protagonista si trasforma in un “Tu” interlocutorio e curioso, per poi sciogliersi in un “Ci” che unisce e lega chi legge con i tanti protagonisti del libro:

Tu che cosa scegli?
E come ci pettiniamo?

Treccia acciambellata o coda di lato?

Pronti, via!
Anche oggi «abbiamo fatto un sacco di cose…»

Con il colorato libro-gioco Pronti, via! ogni lettura è una nuova lettura e ogni giornata è diversa dalle altre.
Chiamati in causa dall’autrice che li interroga in prima persona, i piccoli lettori e lettrici si trovano di fronte a tantissime scelte da compiere, così come gli otto diversissimi personaggi del libro.
Le opzioni sono svariate. A volte le scelte sono frutto di gusti o interessi personali, a volte sono causate da fattori contingenti, a volte sono date da necessità.

Se fuori fa caldo si può stare all’aperto, scegliendo se giocare con l’irrigatore o stendere i vestiti ad asciugare al sole. Cosa si può fare in casa se piove? Vestire le bambole? Giocare con le costruzioni? Leggere un bel libro?
E siamo solo a metà giornata, manca ancora molto al momento in cui si dovrà scegliere quale pigiama indossare, fare le ultime cose prima della nanna e accoccolarsi, stanchi, nel letto. Perché in fondo anche oggi

abbiamo fatto un sacco di cose…

Pronti, via! è una lettura interattiva e divertente che aiuta i più piccoli a prendere consapevolezza, attraverso il gioco, di quante scelte affrontiamo ogni giorno. Le possibilità che ogni giornata sia diversa dalle altre sono davvero, davvero tante!

Julie Morstad
Pronti, via!
Terre di mezzo, 2019
pp. 52, 15 euro