Crea sito
Il terribile mostro blu delle nostre paure
Gen07

Il terribile mostro blu delle nostre paure

Il pretesto per parlare del rapporto con l’ignoto arriva quando un a�?terribile mostro blua�? irrompe sulla scena di un parco giochi dove tutto a�� bambini, adulti, animali e cose a�� A? appiattito nella tonalitA� di un giallo senza sfumature. L’unico tono di colore A? il rosso del fiocco che la piccola Mila porta in testa e del suo pupazzo a forma di fragolina di bosco. Strana e spaventosa, diversa e pericolosa, quella...

Read More
Una valigia rosa contro il conformismo
Gen07

Una valigia rosa contro il conformismo

Un inno all’anticorformismo a misura di bambino. “La valigia rosa” A? proprio questo. Una valigia rosa accuratamente scelta come ragalo di nascita per Beniamino dalla sua eccentrica nonna paterna. Non poteva non saltare all’occhio nel mucchio di peluche, tutine, macchinine a�� “tutti regali per la nascita perfetti e utili”- che avevano scomodato amici nella corsa al dono piA? bello. Dunque quella...

Read More
Filastrocche a piedi nudi
Gen13

Filastrocche a piedi nudi

Ai?? un “piccolo di uomo” ai??i?? come si presenta all’inizio ai??i?? a raccontarci con delle filastrocche, tra rime, assonanze e allitterazioni un po’ di sAi??. Ci accompagna per mano in un mondo ai??i?? il suo ai??i?? dove l’altezza si misura in termini di “alto meno di un pinguino, meno basso di uno gnomo” e l’amicizia cosAi??: “A? importante tanto quanto un elefante”....

Read More
Shh! Abbiamo un piano
Gen07

Shh! Abbiamo un piano

Un leitmotiv che conquista subito anche i piA? piccoli: un dito portato alla bocca e…shh!, si intima il silenzio al piA? imprudente di questo gruppo sgangherato deciso ad andare a caccia di uccelli in una foresta quasi onirica. Ma il piano non A? ben studiato oppure i quattro sono troppo pasticcioni (o entrambe le cose) e non riescono nel loro intento e il bel pappagallo variopinto vola via. Per non farlo scappare ci vuole...

Read More
Lupo e Lupetto a rincorrere un’arancia bellissima
Nov26

Lupo e Lupetto a rincorrere un’arancia bellissima

Lupo e Lupetto lasciano la collina, il loro albero, il grande campo e si addentrano in un bosco sconosciuto: per rincorrere un’arancia “cosAi?? rotonda, cosAi?? dolce, cosAi?? bionda” prima Lupetto, poi Lupo finiscono in cittAi??. Olivier Tallec mette da parte le ambientazioni bucoliche per disegnare tetti, strade, un treno che sfreccia, automobili in coda, palazzi alti fino al cielo, una ruspa e un cantiere. La...

Read More
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook