Crea sito

Le strade dell’uomo. Viaggi nel mondo d’asfalto

stradeLe stesse strade sulle quali vengono trasportati i farmaci accelerano la diffusione di malattie.
Le stesse strade che trasmettono legami e conoscenza a popolazioni isolate a volte provocano l’estinzione delle culture indigene.
Le stesse strade che favoriscono lo sviluppo dell’economia spianano la via alla distruzione dell’ambiente.
Ted Conover, finalista al Premio Pulitzer nel 2000, racconta il paradosso che caratterizza le vie di comunicazione del nostro secolo, attraversando le sei strade che più stanno rimodellando il mondo.
Ripercorre il viaggio a ritroso di un carico di mogano dalle Ande peruviane fino al bacino amazzonico dove viene illegalmente tagliato. Cammina sul letto ghiacciato di un fiume nel Ladakh, in India, con un gruppo di bambini che vanno a scuola e con i soldati e i lavoratori in Cisgiordania, fra posti di blocco e urbanizzazione.
E ancora, si unisce ai camionisti dell’Africa orientale per raccontare gli spostamenti nelle strade della prostituzione e della diffusione dell’AIDS e porta il lettore fra gli eccessi del boom automobilistico cinese e a bordo delle ambulanze nella caotica Lagos, in Nigeria.
Il tutto evidenziando il dualismo che caratterizza ogni viaggio: sviluppo contro sostenibilità ambientale, isolamento contro progresso, occupazione militare e vita quotidiana, vie del commercio e trasmissione delle malattie, inquinamento urbano e futuro delle città.
Una delle domande che Conover si pone è se ci sia un limite alla quantità di asfalto e di veicoli che la Terra è in grado di sopportare. «Per quanto tempo ancora, per dirla con Joni Mitchell, si può “asfaltare il paradiso e farci su un parcheggio?”».

Ted Conover, Le strade dell’uomo. Viaggi nel mondo d’asfalto
EDT, 2011
pp. 392, 22 euro

Author: claudia

Share This Post On
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google Plus