Crea sito

Il paradiso degli orchi di Daniel Pennac

Il paradiso degli orchi di Daniel PennacGeniale, avvincente, ironico. Il paradiso degli orchi, il primo romanzo della saga della famiglia Malaussène dello scrittore francese Daniel Pennac, è un libro da leggere tutto d’un fiato. Il protagonista è Benjamin Malaussène che di mestiere fa il capro espiatorio ai Grandi Magazzini. Belleville, un quartiere di Parigi, è dilaniata da attentati dinamitardi (argomento alquanto attuale purtroppo), la gente è spaventata e la polizia non sa che pesci pigliare. Benjamin e la sua bizzarra famiglia si ritrovano, loro malgrado, al centro delle indagini. Il tema non è certo da ridere ma la bravura di Pennac sta proprio nel rendere leggero e divertente un thriller ben congeniato. La trama infatti non ha nulla da invidiare ai classici romanzi gialli un po’ noir che adesso vanno tanto di moda: il gusto per il macabro, delitti orrendi, suspense, colpi di scena. Ma quello che gli altri non hanno è proprio il frizzante umorismo, definito dall’autore stesso “irriducibile espressione dell’etica”, presente dalla prima all’ultima pagina del libro.

Il ciclo della famiglia Malaussène è composto da altri sei romanzi tutti editi da Feltrinelli, ognuno di loro è un poliziesco con un caso da risolvere e sempre i Malausséne si ritrovano per un motivo o per un altro ad esser coinvolti in terribili delitti. Non rimane altro che seguire le vicende di questa famiglia e scoprire come andrà a finire…

Daniel Pennac, Il paradiso degli orchi
Feltrinelli editore, 1991
pp. 202, euro 8.50

Romina Anardo

Author: Romina Anardo

Giornalista, esperta di politica internazionale e di Medio Oriente.

Share This Post On
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google Plus